maandag 2 juli 2012

Angeli vegan, ovvero l'Anticristo.


Io sono l'Anticristo, e come me ce ne sono altri. Una qualità dell'Anticristo è quella di non mangiare gli animali. Se non mangia neppure i derivati allora siamo sicuri che è proprio l' Anticristo.

Cosa c'entra Gesù Cristo in tutto ciò a dire il vero lo ignoro. Il Cristo probabilmente assunto come icona dell'attuale livello di consapevolezza della maggioranza degli esseri umani che abitano questo pianeta. Ciò che è mediamente da considerarsi accettabile e giusto in una determinata fase temporale. L'opinione pubblica.

Per l'opinione pubblica di un certo luogo in un certo tempo, la schiavitù di esseri umani. Per un'altra, lo sterminio degli ebrei. Per un'altra, il tagliare i genitali dei propri figli. Per un'altra ancora, il massacrare e mangiare animali. Cose che appaiono normali.

Ad alcuni non so perchè accade di non partecipare all'ipnosi collettiva. Alcuni esseri umani sviluppano la facoltà di guardare il mondo con i propri occhi. Un'altra qualità dell'Anticristo.

Essere presente al massacro degli animali in questa fase del tempo e dello spazio accade e non è una scelta. Non rende nè migliori nè peggiori. E' solo vedere ciò che è. Nell'astenersi dal mangiare animali e derivati non vi è nessuna ricerca di benessere personale, spirituale  o salutistico. E non vi è rinuncia, come non è rinuncia astenersi dal mangiare bambini. Cose che sono normali.

Convincere altri esseri umani a smettere di mangiare o sfruttare gli animali è impossibile. La consapevolezza sorge se sorge senza scopo, senza causa e senza sforzo, ma è così libera ed imprevedibile che può sorgere persino per via indotta, se ciò accade.

Quando l'Anticristo in qualche modo interagisce con l'ipnosi collettiva assume spontaneamente la qualità dell'Angelo, senza che ciò lo renda migliore nè peggiore di chi partecipa dell'ipnosi collettiva. Quando ciò accade, non è certo per scelta e non è senz'altro un merito.

Essere presente al massacro degli animali comporta sofferenza, una sofferenza che viene elaborata nel tempo e che si esprime naturalmente nell'agire con amore e presenza.

Amore e presenza sono altre due qualità dell'Anticristo. Qualità che anche gli animali naturalmente possiedono.

16 opmerkingen:

  1. S t u p e n d o !!

    Non siamo né migliori nè peggiori ma sicuramente stiamo meglio con noi stessi.. e con gli animali. La sensazione più bella da quando mangio tutto quello che offre la natura (tranne la catalogna perchè è amara) è il senso di pulizia dentro e fuori di me.. Ciao caro

    BeantwoordenVerwijderen
    Reacties
    1. Ciao cara.
      Sì è verissimo, anche io avverto nettissima questa sensazione di pulizia. E' una cosa molto piacevole, una naturale conseguenza.

      Verwijderen
  2. oooh anche a te l'hanno detto? Sono tutte fandonie... secondo me la chiesa si prende dei profitti dalle lobby della carne e dello sfruttamento... altro che persone migliori, persone spirituali. Esseri umani fatti di carne e voglie. Schifosi bastardi.

    BeantwoordenVerwijderen
    Reacties
    1. Se fosse possibile essere lontani da ciò che viene chiamato "Dio", i più lontani sarebbero coloro che si arrogano di conoscerlo. Chi manipola le masse parlando di "Dio", chi si lascia allegramente manipolare.
      Chi conosce smette automaticamente di credere, in quanto il bisogno di credere svanisce con la conoscenza.

      Verwijderen
    2. :D Che rispostona! Mi hai fatto rimanere di stucco.
      Io non credo assolutamente nella chiesa, perchè fatta di uomini, e in quanto tali li considero inutili, spregevoli manipolatori e disgustosi.

      Comunque hai ragione... chi pensa di essere vicino a Dio in realtà è molto più lontano di me o di te... puh!

      Verwijderen
  3. Dicono che Dio ha creato l'uomo a sua immagine e somiglianza, in realtà è esattamente il contrario. :-D

    Comunque io di un Dio che mette l'uomo al di sopra degli altri animali non so che farmene.
    Ricordatevi che Lucifero significa letteralmente colui che porta la luce.
    De Spin, poi un giorno mi devi spiegare meglio questa cosa della consapevolezza che sorge senza scopo. Voglio dire, se è solo un puro caso, dunque l'essere umano che colpe avrebbe quando non la raggiunge? Si può biasimare una persona inconsapevole? E perché alcuni la raggiungono ed altri no? Quello che vorrei sapere è come sei arrivato ad avere queste convinzioni e qual è la tua visione dell'esistenza allo stato attuale. Mi interessa. Magari quando hai tempo scrivimi due righe, ma con calma, capisco che sono discorsi complessi e non voglio rubarti tempo. Un abbraccio.

    BeantwoordenVerwijderen
  4. Ciao de spin a riguardo del sorgere della consapevolezza penso che ognuno di noi, forse anche (perdonami il giro di parole) inconsapevolmente, lo abbia chiesto.
    Abbia chiesto di vedere.

    Quando mi chiedono perche' sono diventata vegan non so mai cosa rispondere.
    Non c'e' un perche', in quanto l'esserlo diventata non e' frutto di un ragionamento.
    E' come se lo avessi ricevuto, come se avessi ricevuto un dono.

    Mi piacciono molto le cose che scrivi.

    Un saluto.

    Renata

    BeantwoordenVerwijderen
    Reacties
    1. Io invece ce l'ho un perché, sono diventata vegana perché non voglio contribuire allo sfruttamento degli animali e ci sono arrivata tramite informazioni, letture, riflessioni, dubbi ecc.; e quando mi pongono la domanda rispondo questo. Un percorso di consapevolezza iniziato in fondo anni fa, quando per la prima volta sentii parlare dei vegetariani, degli animalisti, di persone che lottano per combattere lo sfruttamento degli animali. Posso dire che l'amore per gli animali l'ho sempre avuto, quindi quello forse sì, è un dono, una sensibilità, una capacità empatica estesa (ed estesa non solo agli animali ovviamente, anche alle persone, alla natura in genere), ma poi la scelta di abbracciare una determinata filosofia di vita in me è stata razionalissima.
      Un saluto.

      Verwijderen
    2. Renata ti ringrazio molto innanzitutto.
      Mi piace questa cosa che dici riguardo all'avere chiesto. Anche il chiedere se vogliamo accade, ma è bello vedere la cosa in questo modo...

      Biancaneve dai molto risalto alla razionalità. Alla decisione. Non vi è naturalmente nulla di male in ciò, ma sai bene che non sono per niente d'accordo :-)

      (appena accade il momento giusto ti scrivo senz'altro)

      Verwijderen
  5. Ciao, ho una domanda da fare e spero non venga interpretata in modo distorto, la mia è una semplice curiosità e vorrei sapere il vostro parere: secondo voi certe scelte (come il veganismo, vegetarismo, rispetto della natura, ecc..) sono dovute anche ad una maggior intelligenza? Mi spiego meglio.. ci vuole un certo livello di intelligenza per comprendere che il dolore fa male a tutti? Spero non venga interpretata solo come un giudizio, non è lì che voglio arrivare. Vorrei capire se contribuire al dolore altrui è solo per scarsa consapevolezza o scarsa sensibilità oppure è anche una questione di perspicacia?

    BeantwoordenVerwijderen
    Reacties
    1. Vegani che definirei stupidi non mi pare di averne personalmente incontrati, ma non potrei escluderne l'esistenza.
      Persone estremamente intelligenti mangiatori di salumi e salmoni ne conosco invece ahimè a vagonate.
      Se il percorso razionale fosse sufficiente, queste persone estremamente intelligenti sarebbero vegane, e invece non lo sono. Comprendono molto bene i principi etici del veganismo, li approvano, ma comunque continuano a mangiare gli animali. Come mai?
      Domanda interessante...

      Verwijderen
  6. @Laura:
    Ciao, personalmente, per come la vedo, credo sia una questione di sensibilita'.
    Non voglio dire che ci siano persone piu' sensibili di altre, non avrebbe molto senso, piuttosto persone piu' predisposte (ma neanche questo penso sia il termine corretto) a seguire la propria sensibilita'.

    Un po' come la pillola di matrix...
    Ti ritrovi ad un punto della vita in cui devi scegliere che tipo di "guido" seguire..
    A furia di ricevere mazzate in faccia puoi fare due cose..o rialzarti ed iniziare a dare mazzate anche tu oppure metterti da parte a chiederti, seriamente, "perche' si stanno prendendo tutti a mazzate?"

    Il veganismo non arriva come risposta alla tua domanda, ma come diretta conseguenza della risposta stessa.

    Renata

    BeantwoordenVerwijderen
  7. Grazie. Ieri ho fatto una nuova riflessione e mi sono risposta da sola sul discorso dell'intelligenza.. ho pensato ai bambini e al fatto che molti bambini se sapessero quello che mangiano non lo mangerebbero più, alcuni invece non mangiano la carne perchè l'hanno già capito. Probabilmente si tratta anche di maggior purezza interiore, forse sono le persone che sono riuscite a mantenere una certa ingenuità ad avvicinarsi prima ad un mondo senza crideltà. Quando si è incapaci di gioire per le cose semplici è più difficile fare qualche rinuncia.. e poi scoprire che ci sono altri modi di provare piacere. Forse sarebbe utile puntare sui piaceri alternativi, per migliorare la vita degli animali..

    BeantwoordenVerwijderen
    Reacties
    1. Pulizia. Purificazione. Mi vengono queste parole.

      Verwijderen
  8. e il testo più ridicolo che io abbia mai letto in vita mia!! che cavolata, uno non mangia gli animali perché è stanco di vedere la sofferenza delle bestie che soffrono di tutto e di più negli allevamenti colmi, senza la possibilità di muoversi e di avere un'esistenza degna... e non per queste cagate di anticristo, ma mi faccia il piacere...
    Luciana

    BeantwoordenVerwijderen
    Reacties
    1. Secondo me invece è un bel testo. E' un po' poetico, un po' onirico, o forse avevo solo fumato un po' troppo. Però mi fa sinceramente piacere che lei sia consapevole della sofferenza degli animali. Un saluto.

      Verwijderen